mercoledì 28 novembre 2018

Un'artista del Monferrato in "cattedra" a Pollenzo

Fino al 14 dicembre 2018 alle TAVOLE ACCADEMICHE della mensa dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo è in mostra una selezione delle opere artistiche di CECILIA PRETE che illustrano le ricette di stagione, autunno e inverno, raccolte da LUIGI BRUNI nei libri pubblicati dalla Società Cooperativa VICOLO DEL PAVONE Edizioni.

Tra le molte pietanze raffigurate nelle tavole che l'artista monferrina ha disegnato a matita e china, con la tecnica del puntinismo, dopo un accurato studio stilistico per la rappresentazione delle specialità della cucina tipica dei territori della provincia di Alessandria - Monferrato, Fiaschetta e Preappennino - "spicca" la BAGNA CAUDA, i cui ingredienti sono le verdure coltivate in campi e orti e raccolte nel sottobosco, l'aglio, che in passato veniva impiegato perché un "potente" antisettico e per le sue virtù nel prevenire o curare i malanni provocati dai rigori invernali, le nutrienti uova delle galline "ruspanti" allevate nelle cascine, l'olio di oliva oggi nuovamente prodotto nell'area dove un tempo, come testimoniano molti toponimi e cognomi, gli uliveti erano molto diffusi, e il sale e le acciughe oggi importati e una volta scambiati con le popolazioni della vicina Liguria in cambio di cereali e vino, il pane impastato con farine autoctone e in antichità (ma fino a solo pochi decenni fa) cotto nei forni comuni... 
Con la sua combinazione di ingredienti e con il procedimento in cui vengono amalgamati e cotti, una ricetta che "arriva" nel territorio piemontese dalle coste liguri e provenzali, e con la sua tradizionale presentazione a tavola per venire consumata in convivialità, la saporitissima e inconfondibile bagna cauda alessandrina racconta la storia degli intensi scambi culturali avvenuti in questa zona "di frontiera".

Presentata all'art-hotel LOCANDA DELL'ARTE nel 2018, nel 2019 la collezione sarà esposta in un ciclo di iniziative incluso nel programma di attività, eventi e convegni che compongono icalendario dell'ANNO INTERNAZIONALE DELLE LINGUE INDIGENE coordinato dall'UNESCO, in cui propone un percorso culturale che focalizza l'attenzione sull'indissolubile rapporto tra CUCINA TRADIZIONALE E LESSICO DIALETTALE.


Ideato dall'Associazione Culturale DIRE FARE DISEGNARE, il format TAVOLE A TAVOLA  è promosso con patrocini della PROVINCIA DI ALESSANDRIA e di ALEXALA e in collaborazione con il team Monferrato HospITALITY & HandMade e con i media-partner TORTONA OGGI, TUTTO PER LE GALLINE e VIAGGI FINO ALLA FINE DEL MONDO.

mercoledì 24 ottobre 2018

MORBELLI, un'artista monferrino a Venezia nel 1903 e fino al 6 gennaio 2019


Nel 1903 il pittore Angelo Morbelli alla V Esposizione internazionale d’arte di Venezia presentò sei opere, un ciclo intitolato Il poema della vecchiaia, che fino al prossimo 6 gennaio 2019 sono nuovamente in esposizione nella città lagunare, alla Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Cà Pesaro. 
Nato ad Alessandria nel 1854, si formò all'Accademia di Belle Arti di Brera ed, esordito a Torino nel 1979, Morbelli si affermò Milano nel 1880, con l'esposizione dell'opera Goethe morente. In seguito divenne un esponente del "divisionismo", tecnica pittorica che lo avvicinò a Giovanni Pellizza da Volpedo, autore del celebre Quarto Stato in esposizione permanente al Museo del Novecento di Milano, con cui condivideva anche le origini alessandrine e la sensibilità per la raffigurazione della quotidianità, delle problematiche umane e delle questioni sociali. 
Nel 1897 a Dresda Morbelli vinse un premio con le opere  S'avanza e Per ottanta centesimi, quest'ultima in esposizione permanente al Museo Borgogna di Vercelli, che nel 2018 ha temporaneamente presentato in mostra anche l'opera, di una collezione privata, Le Risaiole. Nel 1900 Morbelli fu premiato all'Esposizione Universale di Parigi per l'opera Giorno di festa al Pio Albergo Trivulzio, l'ospedale geriatrico di Milano dove tra il 1902 e il 1903 allestì uno studio nei in cui realizzò la serie di dipinti che raffigurano situazioni, ambienti e realtà e relazioni umane all’interno dell’ospizio e che, dopo la prima esposizione, vengono ripresentati insieme nella mostra a Venezia. 

Dal 1890 Angelo Morbelli visse a lungo in Monferrato, nella frazione Colma del borgo di Rosignano, in una dimora in cui abitava d'estate. Una casa-atelier che conserva ancora intatta la stanza in cui il pittore dipingeva, spesso circondato da amici, nell'ultima fase della sua vita artistica rappresentando soprattutto paesaggi.

fino al 6 gennaio 2019 a Cà Pesaro - Venezia


sabato 29 settembre 2018

Autunno 2018 e IY2019

La stagione più bella del Monferrato è l'autunno: quando le fronde degli alberi e le foglie dei vigneti tingono il paesaggio di tanti colori e all'alba e al tramonto il sole dipinge le foschie che ammantano l'orizzonte... il panorama è spettacolare. E, come dice la celebre poesia, "l'aspro odor dei vini" che fermentano nei tini rallegra le anime! Da fine settembre all'estate di San Martino sono offerte molte opportunità di fare brevi vacanze molto gustose, che i programmi della #campagnaSCAMPAGNATE propongono all'insegna della tradizione e della sostenibilità.

Quest'anno, e anche nel prossimo, i soggiorni sono particolarmente significativi perché accentuati da iniziative ed eventi che mettono in risalto, e "in bella mostra", la bontà e la bellezza del patrimonio ambientale e culturale del Monferrato e dei territori alessandrini...
Infatti, esposizioni e attività nella cornice TAVOLE A TAVOLA sono già inclusi nel calendario IY2019 - ANNO INTERNAZIONALE DELLE LINGUE INDIGENE-DIALETTALI, il cui programma è coordinato dall'UNESCO.

Tante buone, ottime! notizie arriveranno presto... intanto ecco un "assaggio" delle novità.

martedì 4 settembre 2018

Il fascino del PO a settembre

Quando l'estate declina, i colori luminosi e cangianti del cielo si riflettono sui suoi flutti, e il "grande fiume" risplende... diventa un panorama spettacolare in cui trascorrere le belle giornate in relax e svolgendo attività artistiche, sportive e ludiche. Nelle domeniche 9 e 16 settembre la riva e il corso del Po a Casale Monferrato saranno animate da iniziative che ne offrono l'opportunità a tutti, grandi e piccini. 


Organizzato dalla associazione Amici del Po della cittadina, il programma propone gite sull'acqua a bordo dei caratteristici barcè e un mercatino di prodotti tipici locali e specialità enogastronomiche del territorio allestito a cura delle Botteghe storiche di Casale Monferrato.



In collaborazione con l'Associazione DIRE FARE DISEGNARE, nella giornata di domenica 9 settembre è proposta l'esposizione di dipinti a tema, una rassegna collettiva curata dalla professoressa Cecilia Prete (anche autrice delle illustrazioni protagoniste della mostra e degli eventi  TAVOLE A TAVOLA), e verrà svolto un laboratorio per la composizione di opere artistiche con l'impiego di materiali raccolti sul greto del fiume. 

I barcaioli della zona e delle province circostanti si sfideranno nella Gara dei Barcè che si svolgerà domenica 16 con inizio alle h 14. Potranno gareggiare rematori esperti e anche neofiti alla prima esperienza della guida di un barcè con il tradizionale remo dalla punta di ferro. Tutti i concorrenti disputeranno la competizione a bordo della stessa imbarcazione e riceveranno una medaglia a ricordo della propria performanceCi si può iscrivere a partire dalle 10 del mattino fino alle 13,45 e con 10 euro si avrà diritto anche a una maglietta celebrativa e a una porzione di alborelle fritte. Chi si iscriverà alla sfida come “singolo” potrà, senza costi aggiuntivi, concorrere anche alla prova “a coppie” e, dopo le discese cronometrate lungo il percorso segnato da boe, alle h 18 circa avranno luogo le premiazioni dei primi classificati in ogni categoria

Il regolamento della gara è pubblicato sul sito amicidelpocasale.it, in cui saranno divulgate le comunicazioni su eventuali variazioni nel programma della manifestazione, diffuse anche su facebook.com/AmiciPo.

venerdì 16 febbraio 2018

Tante idee buone in bella mostra

Congruentemente all’impegno assunto con la partecipazione al 2017  - Anno Internazionale del TURISMO SOSTENIBILE, in cui UNWTO e UNESCO hanno delineato prospettive e obiettivi del TURISMO CULTURALE, nel 2018 - ANNO DEL CIBO ITALIANO il circuito di PMIter promuove un’iniziativa che esalta gusto del bello e sapienza del buono nel Monferrato: l'esposizione di una raccolta di opere artistiche che esprime compiutamente il binomio di belle arti e buona cucina, dal 3 MARZO al 3 GIUGNO a Solonghello nella galleria dell’art-hotel LOCANDA DELL’ARTE.
Espressione compiuta del “binomio” BELLE ARTI e BUONA CUCINA, elementi fondamentali e distintivi delle offerte di TURISMO CULTURALE nelle regioni italiane, la raccolta delle TAVOLE di CECILIA PRETE per i ricettari di Luigi Bruni viene presentata al pubblico per la prima volta nella cornice di una dimora d’epoca incastonata in un “piccolo”, minuto borgo antico del Monferrato e dal 2007 trasformata in LOCANDA DELL’ARTE, hotel 4* con ristorante e centro benessere dove in ogni stanza, sala e spazio, anche all’aperto, è in esposizione permanente la collezione di MARIA PALUMBO SORMANI, costituita da sculture, pitture, serigrafie, stampe e fotografie di “grandi” esponenti dell’arte contemporanea. E così, con l’allestimento all’art-hotel nel 2018 - ANNO DEL CIBO ITALIANO, la mostra offre al pubblico l’opportunità di ammirare, e gustare in luogo e modo ideali, la produzione artistica locale, delle cui specificità CECILIA PRETE è interprete come artista e come docente e promotrice di laboratori, rassegne, concorsi e iniziative, e le tipicità gastronomiche territoriali, delle cui specialità LUIGI BRUNI è esperto come chef, anche docente di tecnica di cucina, e come storico della gastronomia, curatore di una rubrica per il quotidiano La Stampa e autore di guide edite da Slow Food e di numerosi ricettari. Inoltre, di partecipare con coinvolgimento attivo ad attività che interpretano e danno svolgimento ai temi del 2018 - Anno Europeo del PATRIMONIO CULTURALE e al programma nazionale Anno del CIBO ITALIANO.



Per iniziativa dall’art-hotel e dalla casa editrice realizzata insieme al circuito di PMIter MONFERRATO HOSPITALITY & HANDMADE e con all'associazione culturale DIRE FARE DISEGNARE di Casale Monferrato, nella “cornice” della mostra sono proposte occasioni di incontro con i suoi protagonisti. Opportunità date al fine di rendere partecipativo il coinvolgimento del pubblico nella visita all’esposizione in cui ammirare opere di produzione artistica locale dedicate alle tipicità gastronomiche che si possono gustare nel territorio, gli eventi sono organizzati come conviviali TAVOLE ROTONDE.

Causa maltempo, l'evento previsto in svolgimento sabato 3 MARZO in concomitanza con le celebrazioni della festa della donna, è stato rimandato al successivo incontro in programma nel calendario dell'iniziativa  pianificato nella giornata di

sabato 7 APRILE  IN OCCASIONE DI GOLOSARIA MONFERRATO

La gallerista MARIA PALUMBO SORMANI invita gli ospiti a un incontro conviviale in cui la conversazione, aperta agli interventi del pubblico, è "intavolata" su un argomento ispirato dalla raccolta di opere artistiche in esposizione
● ARTE E CUCINA, BINOMIO “AL FEMMINILE”
CECILIA PRETE, autrice della raccolta di tavole in mostra, presenterà il proprio lavoro di raffigurazione iconografica delle ricette della cucina tipica alessandrina e monferrina.
I contributi di Laura Chiarello - presidente dell’Associazione Mirò di Villamiroglio, di Vittorina Maratelli - conduttrice della storica azienda agricola e associazione culturale Riso Maratelli 1914, e di Giovanna Ceccherini, esperta di ICH UNESCO Dieta Mediterranea, e gli interventi dei partecipanti offriranno testimonianze e spunti di riflessione sul ruolo tradizionale e attualmente svolto dalle donne nel tramandare valori, conoscenze e competenze, un’inestimabile patrimonio di eredità culturali immateriali che rende possibile la “concretizzazione” di tante produzioni artistiche e artigianali, in particolare la buona cucina territoriale nel 2018 celebrata dal programma nazionale ANNO DEL CIBO ITALIANO.

Per la cena all'art-hotel, è proposto un menu a tema
● ASSAGGI DI CONOSCENZA 
LUIGI BRUNI, autore delle ricette raffigurate nelle tavole in esposizione, in collaborazione con il Ristorante di Crea preparerà un menu speciale, appositamente studiato per offrire ai commensali la degustazione di una "collezione" di piatti della cucina territoriale e l'opportunità di assaporare le pietanze insieme alla loro storia e scoprendo il segreto della bontà delle ricette e degli ingredienti, le produzioni agroalimentari genuine e le antiche tradizioni del Monferrato.






clicca per il TUO 
POSTO alle tavolate 
evento Facebook 
> ticket CENA


Il nostro patrimonio: 
dove il passato incontra il futuro 
In concomitanza con la Festa della Repubblica, grazie alla collaborazione di Novacoop, che ha generosamente fornito le stampe edite nel 2011 da Istituto Geografico De Agostini, ai visitatori della mostra verrà consegnata una copia de LA NASCITA DELLA REPUBBLICA E LA SUA COSTITUZIONE – IL TESTO INTEGRALE DELLA COSTITUZIONE E LE IMMAGINI DEL 2 GIUGNO 1946

In concomitanza con la tradizionale gita di fine anno scolastico, alunni e insegnanti della Scuola Secondaria di Primo Grado di Pontestura (AL) nella giornata di venerdì 1° giugno hanno fatto la consueta passeggiata in un percorso attraverso campi, vigneti e boschi e, raggiunto l’antico borgo di Solonghello, hanno visitato la mostra TAVOLE A TAVOLA in esposizione alla galleria di Locanda dell’Arte. All’iniziativa hanno partecipato tutte le classi dell’Istituto - un 90ina di alunni, a cui l’autrice delle opere in esposizione, la professoressa Cecilia Prete, ha illustrato la metodologia di realizzazione della raccolta e le tecniche per la composizione dei disegni. Al termine degli incontri didattici con l’artista, spiegando loro la  significatività dei temi emblematici del 2018 - Anno del Cibo Italiano e Anno Europeo dei Patrimoni Culturali, ai ragazzi sono state consegnate copie del Calendario Gastronomico curato dallo storico della cucina Luigi Bruni e della Costituzione italiana, di cui nell’occasione sono stati ricordati i principi sanciti negli Articoli 4 e 9.

TAVOLE A TAVOLA è un evento culturale di coinvolgimento partecipativo anche online sui social-media: nel diario Facebook, con schede in agenda ALEXALA, programma GOLOSARIA, repertorio BENI CULTURALI ONLINE e calendario ITALIVE 2018, inoltre condiviso tramite i social-network contrassegnato #TavoleATavola e con approfondimenti e contributi in vari blog 

TAVOLE A TAVOLA è un EVENTO in concorso per il PREMIO
assegnato in base al giudizio di una commissione di esperti e alle preferenze del pubblico 🙋 fino al 31 dicembre 2018

GRAZIE ❤ per il vostro sostegno  


in esposizione dal 3 MARZO 
fino al 3 GIUGNO 2018

tutti i giorni, anche festivi
in orario 10-12 e 14-19 

      INGRESSO LIBERO

all'art-hotel LOCANDA DELL'ARTE
via Asilo Manacorda 3
SOLONGHELLO - 15020 AL

INFO : tel. 0 1 4 2 . 9 4 4 4 7 0 - sito - email     

lunedì 29 gennaio 2018

2018 in Monferrato, Italia - Europa



Dopo l'intenso IY2017anno internazionale i cui effetti nel mondo del turismo saranno determinanti ancora molto a lungo, perché i valori e gli indirizzi del TURISMO SOSTENIBILE saranno perseguiti con sempre più vigore per raggiungere i GLOBAL GOALS - gli obiettivi globali dell'Agenda 2030  per lo SVILUPPO SOSTENIBILE, e durante il quale in Italia è stato avviato il PST 2020 - Piano Strategico del Turismo che delinea la vision e le prospettive di attività, azioni e interventi per il prossimo triennio, il 2018 è cominciato all'insegna di due programmi che interessano e coinvolgono anche il Monferrato.
Con l'incontro internazionale del 19 gennaio a Venezia, è stato inaugurato l'anno dedicato a migliorare gli scambi e intensificare i flussi turistici tra i paesi europei e la Cina. Anche l'Italia, il cui referente istituzionale nell'occasione del convegno ha siglato un accordo di cooperazione con il rappresentante del ministero cinese per il turismo. Una collaborazione che si consolida su molte esperienze, anche nel passato remoto e da e in Monferrato: dopo le celebri spedizioni di Marco Polo, infatti, tra le storiche esplorazioni del lontano Oriente spiccano i viaggi del conte Carlo Vidua, la cui dimora museale a Conzano è affrescata con dipinti che illustrano scene bucoliche della Cina tra fine Sette e inizi Ottocento. Inoltre, territorio italiano e nazione cinese condividono la "passione" per la bicicletta, perciò per il cicloturismo, una forma di TURISMO SOSTENIBILE che il team MHH propone in collaborazione con ciclisti e artigiani "campioni" locali, e mondiali...

Tutto il 2018 in Italia, e con il paese intero anche ogni sua città, località e territorio, sarà lo "speciale" anno nazionale del CIBO ITALIANO, in cui l'attenzione focalizzerà sui patrimoni delle tradizioni alimentari e della cultura gastronomica, a cominciare dalle molte famose e meno note ma meravigliose opere d'arte che le illustrano. Molte le iniziative, anche in Monferrato, dove sono in pianificazione eventi, manifestazioni ed esposizioni a tema...

... a presto con le novità!

martedì 26 dicembre 2017

Le GIORNATE del Monferrato nell'IY2017

Il 2017 nel mondo del turismo è stato una anno molto intenso, trascorso come anno internazionale che ha coinvolto attori, operatori e agenti di settore a incentivare la sostenibilità in ogni ambito della filiera. Con le iniziative svolte nel “calendario” di programmi e iniziative mondiali, i suoi giorni contrassegnano le date di una svolta epocale, il cambiamento di prospettive che, come delineato dai Global Goals, indirizzerà tutte le attività produttive e commerciali in ogni località, destinazione, sfera e “piazza” del mercato turistico. Anche in Italia, dove il 2017 è stato scandito dalla pubblicazione del Piano Strategico nazionale 2017-22  e dedicato all'emersione dei borghi storici nel panorama turistico interno e internazionale. 
In Monferrato, insignito del titolo conferito da ACES - European Community  of Sport 2017 - e che ha celebrato il 1050° anniversario della fondazione dell’antico marchesato, con varie manifestazioni è stata data buona evidenza ai patrimoni ambientali e culturali del territorio e alle sue offerte turistiche che, incentivando le produzioni agricole e artigianali, diffondono le buone pratiche del turismo sostenibile. Per la realizzazione di alcune svolte interpretando lo spirito dell’anno internazionale e il suo tema - Travel Enjoy Respect - ha collaborato anche il team Monferrato HospITALITY & HandMade, che a conclusione dell’IY2017 presenta la propria ricerca e “guida turistica” alla ri-scoperta delle emblematiche GIORNATE del territorio.


365 GIORNATE normali 
e 3  GIORNATE speciali
nel mondo delle tradizioni
Travel Enjoy Respect


GIORNATA : la terra che dal sorgere al calar del sole si riesce ad arare con una coppia di buoi


Con un “proprio” uso del vocabolo GIORNATA, i contadini piemontesi calcolano la misura dell’ampiezza dei terreni agrari e le quantità dei campi coltivati e una leggenda descrive come l’antenato fondatore del marchesato del Monferrato abbia delineato i confini del territorio. Le valenze semantiche di questa accezione locale danno al termine il valore di una parola-chiave che permette di “entrare” nel cuore del Monferrato. Infatti la sua etimologia e il suo significato nel lessico dialettale spiegano il senso dei simboli che illustrano le dimensioni storico-culturali del territorio: le tracce con cui si evidenzia la sua localizzazione in carte geografiche e mappe turistiche, i segni con cui si tramandano le sue tradizioni e oggi si esprime il suo genius loci, gli emblemi che mostrano le caratteristiche dei suoi tratti di identità

LE GIORNATE DEL MONFERRATO NELL’IY2017
ANNO INTERNAZIONALE PER IL TURISMO SOSTENIBILE


Non essendo delimitato da confini fisici, come un’isola, una valle o un sito naturale, e oggi nemmeno politici o amministrativi, come un comune, una provincia, una regione o uno stato, il Monferrato è un luogo immaginario, un posto “che non c’è” eppure “esiste”, infatti nella realtà odierna consiste in una località geografica rappresentata dalle concezioni che ne attualizzano l’esistenza storica e concretizzate tramite progetti, programmi e manifestazioni pianificati e realizzati nella zona in cui nel medioevo si estendeva il marchesato del Monferrato (...)

CONTINUA LA LETTURA : pdf ACADEMIA.EDU 



LE GIORNATE DI ALERAMO - La fondazione del marchesato del Monferrato è raccontata da una leggenda, la CAVALCATA DI ALERAMO (…) spiegando che si estendeva in un territorio tanto vasto quanto le terre circondate da confini che si potevano percorrere cavalcando strenuamente in tre lunghi ed estenuanti giorni di viaggio ininterrotto (…)
CONTINUA LA LETTURA :  blog DIARIO PERSONALE 

La storia del marchesato del Monferrato in favole e gossip su Aleramo Come alcuni mitici antenati italiani, Enea nella storia della città eterna e altri esuli di Troia nella fondazione di alcune città venete (Antenore di Padova e Opsicella di Monselice), anche il capostipite della stirpe dei marchesi del Monferrato è uno “straniero”. L’unico dato certo sulle sue origini è fornito (...) dall'accertamento della sua appartenenza alla “gente di lex salica”, cioè a un clan di un’etnia franca. Secondo molte fonti, Aleramo era figlio di un nobile di nome Guglielmo, forse il conte di Monferrat, nei pressi di Grenoble, oppure di Troyes (...)
CONTINUA LA LETTURA : pdf ACADEMIA.EDU


ALTRI RIFERIMENTI


TRAVEL ENJOY RESPECT : http://www.travelenjoyrespect.org/

TURISMO SOSTENIBILEmateriali elaborati a cura del team DIETA MEDITERRANEA PER I GLOBAL GOALS / https://mediterraneandiet2016.wordpress.com/project-type/turismo-sostenibile/

LA GIORNATA NELLE TERRE D’ACQUA LA MEMORIA DEGLI AGRIMENSORI

GIORNATE  TURISTICHE  IN  Monferrato
l’esultante di castella e vigne suol d’Aleramo (G.Carducci, 1889-98) 
ITINERARI CULT in PERCORSI SLOW / GREEN
·   SOGGIORNI con PERNOTTAMENTI in castelli e cascine
·   CAVALCATE alla “scoperta” delle tracce che contrassegnano il territorio (*)
·   CAMMINATE tra vigneti, campi e risaie misurati in GIORNATE (*)
·   PASSEGGIATE lungo i canali di irrigazione al passo delle TESTIMONIANZE (**)
CORTE AURIOLA ( TRINO ) : passeggiata a Bosco delle Sorti della Partecipanza + visita a LUCEDIO (abbazia cistercense e riseria-principato con torre panoramica) + visita castello e sede Partecipanza   excursus a CAMINO : visita alla grangia dove i monaci Lucedio fecero i primi innesti alle viti e salvarono la viticoltura in Monferrato + visita al castello + passeggiata con sosta al forno antico BORGHI : passeggiate nei PAESSAGGI VITIVINICOLI con visita di INFERNÒT e cantina museale con forno antico a CASCINA VALPANE + castello museale a FRASSINELLO + laboratorio artigianale di lavorazione della marna locale (pietra da cantone) TERRE D’ACQUA : visita di antico mulino museale a Fontanetto Po + camminata lungo roggia e canali + visita centrale idrica a CHIVASSO + storiche sedi (e palazzi d'epoca molto "spettacolari") del CONSORZIO OVEST SESIA con il pannello 3D che mostra la conformazione del territorio e i corsi di fiumi e e canali e della BORSA DEL RISO a Vercelli con il piccolo museo in cui ci sono esposti anche i pesi e le misure che mostrano l'evoluzione delle tecniche agrarie e commerciali della risicoltura ... riuscendo a spiegarne le dimensioni e dare una idea concreta di cosa succedeva in passato e come la gente allora viveva e "percepiva" le cose che faceva, e la fatica che faceva RISAIE : passeggiata nei nuovi campi del riso MARATELLI, la cui storia è emblematica di quella dei progressi nel XX secolo e della sostenibilità nel XXI secolo + visita avanguardistico centro ricerche ENTE RISI GRANGE : visita a TENUTA COLOMBARA (stalle per i buoi con cui si aravano i campi, e “misuravano le giornate”) e riseria ACQUERELLO (il "nuovo" riso e con le lattine dipinte con il paesaggio / packaging che fa conoscere al mondo la specialità agroalimentari e la bellezza del territorio) + passeggiata nei campi di sementi del centro SAPISE  + visita del castello di SALI (complesso d’avanguardia nel XIX-XX secolo e formelle del Cantico delle creature di San Francesco )
(*) storiografia del marchesato del Monferrato con analisi glottologico-etnografica del lessico locale
(**) mappe cartografiche di argini e chiuse [documentazione storica e attualmente in uso]



itinerari & soggiorni


SCAMPAGNATE 


tour 3+1 PATRIMONI